Via della Gazzella, 27, Rimini
331 6468363
bandacittadirimini@gmail.com

Banda Giovanile

Banda Giovanile

Us sa tut nun bandesta a sermie stè avised
che i dodg d’utobre me Novelli us suneva,
una banda ad ragazett in public is presenteva
la prima volta,us po’ capì se jera emuziuned.
Fors più emuziuned ancora,insen sa Lor
Jnsegnent,Genta dla Banda,jeva ste bel unor.

L’unor d’avè priparè te gir ad set o ot mis
una ciantnera ad Burdel che in eva mai sunè,
da i nov ai tredg an,drè i Profesur is è apasiunè
ma di strumint giust per la Banda,quand e piis.
D’una santena d’aliev fata l’era stè la furmazion
capand i divers strumint in besa la preparazion.

An scriv num,né d’Jaliev,né di Profesur,
a ne so gnenca pricis e merit ad Chi el
di Tint,l’idea la è stè bona per priparè Burdel,
i lavora t’un giarden duvè us cultiva i Fiur.
Fiur chi durarà a es bon Citaden e cert Bandesta
che da e melaotcentvintot jalimenta cla Lesta.

Lesta ad Musichent che t’jan,per arnuvela,
da l’Anzien a e Giovne is è pas e tistimogne
ben cuscint chi salveva isè un patrimogne
ad Cultura e la Banda la era sempre Burdela.
Si claren,sax,tambur,trombe,trumbun e corne,
a sper,per dem e cambie,chi pansarà enchè mi flicorne.

An deg quant is è vest bel sti Ragazett e Ragazete,
e Teatre pin ad Public,i Ginitur sigur ujera
di Burdel che dla Banda jè la più bela Bandiera
c’la va me vent a veda ad long cumè al Vedete.
Quand us è vert la tenda de Teatre ,la scverta
ad Sta Furmazion isè fresca, la c’ha las a boca verta.

Banda Giovanile

Si sa tutti noi bandisti eravamo stati avvisati
che il dodici di ottobre al Novelli(teatro) si suonava,
una banda di ragazzetti in pubblico si presentava
per la prima volta,si può capire se erano emozionati.
Forse più emozionati ancora,assieme a Loro
gli Insegnanti,Gente della Banda,avevano questo bell’onore.

L’onore di avere preparato nel giro di sette od otto mesi
un centinaio di Ragazzi che non avevano mai suonato,
dai nove ai tredici anni,seguendo i Professori si sono appassionati
a degli strumenti giusti per la Banda,quando piace.
Di una sessantina di allievi fatta era stata la formazione
scegliendo i diversi strumenti in base alla preparazione.

Non scrivo nomi,né degli Allievi,né dei Professori,
non lo so neanche di preciso il merito di Chi è
dei Tanti,l’idea è stata buona per preparare Ragazzi,
lavorano in un giardino dove si coltivano i Fiori.
Fiori che dureranno ad essere buoni Cittadini e certo Bandisti
che dal milleottocentoventotto alimentano quella Lista.

Lista di Musicanti che negli anni,per rinnovarla,
dall’Anziano al Giovane si sono passati il testimone
ben coscienti che salvavano così un patrimonio
di Cultura e la Banda era sempre Bambina.(giovane)
Con i clarini,sax,tamburi,trombe,tromboni e corni,
spero,per darmi il cambio,che penseranno anche ai flicorni.

Non dico quanto si sono visti belli questi Ragazzetti e Ragazzette,
il Teatro pieno di Pubblico,i Genitori di sicuro c’erano
dei Ragazzi che della Banda sono la più bella Bandiera
che va al vento a vedere lontano come le Vedette.
Quando si è aperto la tenda del Teatro,la scoperta
di Questa Formazione così fresca,ci ha lasciati a bocca aperta.