Daniele Rocchetta

17/07/2016

Laureato in Flauto Traverso al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, dopo il diploma all’I.P.M. “O. Vecchi” di Modena , si specializza al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro nel biennio superiore di Didattica della Musica e in quello di Didattica dello Strumento. Frequenta inoltre il corso di Musica Jazz .

Nel 1991 partecipa al Todi Festival nello spettacolo musico-teatrale “Shakespeare Jazz” scritto e diretto da Giorgio Albertazzi con le musiche composte e dirette dal M° Saverio “Nafta” Gallucci: esperienza che lo porterà a collaborare con la Compagnia del Serraglio. Gli altri componenti del gruppo sono Massimiliano Rocchetta, Simone La Maida, Daniele Gabellini, Luca Piccari e Pachi.

Studia con A.Mattei, M.Pasi, M. Gerboni, S. “Nafta” Gallucci, E. Surian, C.Montafia, A. Morini, G. Nova (miglior corsista ‘800 festival), D. Mariotti, T. Lama, B. Tommaso, Pedro M. Peraza, F. Petretti, R. Rossi, M. Rocchetta, B.Middhelloff, M.Z. Spaccazzocchi, F. Masini, P.Piazzi, S.Pirruccio …

Ha collaborato con Massimiliano Rocchetta, Daniele Marzi, Simone Migani, Antonio Nasone, Roberto Dusi, Andrea Caputo, Roberto Tirincanti, Simone Marzi,Stefano Travaglini, Massimo Ferri, Paola Lorenzi (corista Paolo Conte), Pedro Mena Peraza (personalità di spicco della musica cubana), Sara Jane Ghiotti, Monica Micheli, Valentina Monetta, Andrea Giaro, Stefano Marzi, Dj Robert Passera e Dj Duba, Cristian Giannini, Caterina Colombaroni, Filippo Dionigi, Filippo Spadoni, Lele Fabbri e tanti altri.

Numerosi i concerti in tutta Italia.

Assieme a Daniele Marzi, è il fondatore del “Progetto Lavalamp”, la rivalutazione delle colonne sonore dei film della commedia italiana degli anni 60/70, in versione bossa, funk, soul-jazz e rock psichedelico.

Ha registrato in studio di registrazione per diversi artisti. Ha suonato diversi anni l’ottavino nell’Amarcord Concert Band diretta dal Maestro Stefano Marzi.

Intensa l’attività didattica: insegna musica nelle scuole materne, elementari, medie, superiori, pubbliche e private, ricopre anche il ruolo di docente di sostegno (abilitato all’università di Modena)

E’ stato inoltre co-fondatore e direttore artistico del Blue Bar Jazz Club ed organizzatore di rassegne musicali (“Autumn Leaves in Blue Bar” – “Tango” – “Life stile and music”, “Giovedi’ al Pascucci”, “Riccione PerlaJazz”) nelle quali si sono esibiti tanti musicisti: Gaspare Tirincanti, Massimiliano Rocchetta, Simone La Maida, Gianni Giudici, Bruce Forman, Paola Lorenzi, Pedro Mena, Hugo Aisemberg, Simone Zanchini, , Max Ferri, Daniele Di Bonaventura, Martina Grossi,Glauco Oleandri, Carlo Atti, Nico Menci, Roberto Monti, Samuele Garofoli,Stefano Travaglini, Gabriele Pesaresi, Fabio Petretti, Roberto Rossi, Massimo Manzi, Diana Torto, Giancarlo Bianchetti …e tanti altri.

Compone quattro brani per “Diva Italiana”, compilation curata da Marco “Duba” D’ Ubaldo della Cinedelics in allegato alle splendide fotografie delle attrici italiane del periodo ‘50\’70. Intensa la collaborazione con altri progetti.

Assieme al fratello Massimiliano (pianista, compositore ed arrangiatore), è flautista e fondatore della East Coast Jazz Orchestra, 20 elementi diretti dal grande M° Bruno Tommaso e dal M° Massimiliano Rocchetta, un sogno coronato con l’uscita discografica di tutti brani originali ed inediti composti dagli stessi elementi dell’ orchestra, oltre che dal direttore.